Contenuto principale

Messaggio di avviso

In occasione del Giorno della Memoria, tutte le classi della scuola secondaria di I grado assisteranno nelle giornate del 19 e 23 Gennaio, presso l'auditorium della scuola, alla rappresentazione teatrale "La guerra dei grandi", a cura della Compagnia teatrificio 22. L'attività si pone l'obiettivo di promuovere negli alunni la riflessione sulla Shoah, affinché il ricordo di quanto accaduto non venga mai meno e si diffonda nei ragazzi la consapevolezza di quali devastanti effetti possa determinare l'odio dell'uomo contro l'uomo.

La scuola primaria "G. Mazzini" mette a disposizione dei suoi ragazzi un nuovo spazio educativo. Sarà infatti inaugurata il 18 gennaio 2016 alle 17.00 l'aula multimediale della sede di piazza Umberto I. Dotata di computer con touch screen e tastiere speciali, adatte all'utilizzo anche da parte di bambini con necessità educative particolari, nonché di LIM con appositi programmi didattici, comodi tavoli da lavoro e un invitante angolo morbido per attività di lettura o psicomotricità, quest'aula risulta un mix di tecnologia e serenità familiare grazie soprattutto all'affresco realizzato dai bambini con la guida dell'esperta d'arte Lea Gallizzi. Collaboratrice stabile dell'Istituto, la Gallizzi spiega come la sua intenzione era proprio quella di riportare con rilassanti toni pastello l'idea di una scintilla vitale che attraversa la natura per andare a posarsi in un luogo privilegiato: il cuore dei bambini.

La realizzazione del laboratorio multimediale rientra nel più ampio progetto "Apprendere abilità per esprimere integrazione". All'inaugurazione sono invitati tutti i docenti dei plessi di scuola primaria "G. Mazzini" e "Villaggio Azzurro", i genitori degli alunni e gli interessati della cooperativa A.T.I. - Solidarietà e Occupazione. 

OGGETTO: Piano Nazionale Scuola Digitale – Somministrazione questionario di rilevazione del rapporto tra docenti e digitale e dei relativi bisogni formativi


Visualizza e/o scarica il file  

Non si è mai troppo piccoli per avvicinarsi a temi importanti come il senso della vita, il significato dell'amore e dell'amicizia, il rispetto per la natura. Ne sono convinte le insegnanti che nella giornata del 13 gennaio accompagneranno i loro alunni allo Sky Skan di Bari per assistere a "Il Piccolo Principe tra le stelle del planetario". 

"Lo spettacolo didattico è il primo passo di un progetto ben più ampio" racconta la docente Angela Capodiferro che, con le colleghe Lucia Franco, Pierina Battafarano, Pasqua Sportelli, Angela Fiorente e Domenica Difino, accompagnerà a Bari le classi 2A, 2B, 2C E 2D dei plessi di scuola Primaria Mazzini e Villaggio Azzurro. "Abbiamo già avviato un lavoro di lettura critica di piccoli brani del racconto di Antoine de Saint Exupéry. I bambini sono in fermento per la visita al planetario e per l'uscita al cinema del film ispirato a questa poetica opera per ragazzi. L'obiettivo è avviarli a un confronto critico tra più linguaggi espressivi: letterario, teatrale e cinematografico". E sorridendo aggiunge: "Anche se il Pof per quest'anno ci chiede di lavorare sull'elemento terra, abbiamo deciso per un attimo di mettere la testa tra le stelle".